Mappa delle allerte in provincia di Brescia.

Clicca sulla mappa e scopri quali sono le allerte in provincia di Brescia e
dintorni, dove sono presenti i beni confiscati, dove c'è stato smaltimento illecito di rifiuti o un rogo doloso. Tutti gli eventi sono tracciati e tenuti aggiornati dallo staff della rete.

15/12/14

Prostituzione: chiusi 7 centri massaggi cinesi


Da brescia.corriere. it:
Tra i clienti operai, professori, avvocati. Giro d’affari da 300mila euro l’anno. Arrestato un 30enne e una 43enne cinese.
Dietro a quelle insegne di centri massaggi cinesi che campeggiano su quotidiani locali si nascondeva — per l’ennesima volta — uno sfruttamento della prostituzione in grande stile, che fruttava ad un 30enne asiatico in trasferta da Milano, ben 300 mila euro l’anno. I carabinieri di Salò e Vobarno hanno infatti chiuso sette finti centri massaggi a Gardone Riviera, Prevalle, Soiano del Lago, Vobarno, Poncarale, Brescia e «liberato» 5 ragazze. Le indagini sono partite dal blitz in un appartamento di Gardone Riviera a luglio: lì si è scoperto che una 42enne asiatica era la maitresse di due giovani donne (tra i 30 ed i 40 anni) che si vendevano per 50 euro a prestazione (incassando però solo il 40%). Da lì i carabinieri hanno scoperto altri sei appartamenti sul Garda, in Valsabbia, nella Bassa e in città: abitazioni prese in affitto da prestanome, dove finivano cinesi reclutate in mezza Lombardia e che in passato lavoravano come operaie nei laboratori tessili. 
Se l’è cavata con una denuncia a piede libero un 66enne residente nella Bassa, che «trasportava» le ragazze, aiutava nell’arredo degli appartamenti. Le indagini, coordinate dalla pm Eliana Dolce, stanno proseguendo per accertare il coinvolgimento di altre persone.

Nessun commento:

Posta un commento

Per evitare SPAM o la condivisione di contenuti inappropriati ogni commento verrà visionato da un moderatore prima della pubblicazione.