Mappa delle allerte in provincia di Brescia.

Clicca sulla mappa e scopri quali sono le allerte in provincia di Brescia e
dintorni, dove sono presenti i beni confiscati, dove c'è stato smaltimento illecito di rifiuti o un rogo doloso. Tutti gli eventi sono tracciati e tenuti aggiornati dallo staff della rete.

10/09/13

Tav: a Chiari scoperta discarica abusiva sotto il tracciato

Da bresciaoggi.it:

È stato come aprire il coperchio di un sarcofago, ma al posto delle mummie o di qualche reperto prezioso, sono saltati fuori quintali di rifiuti. I cantieri per Brebemi e Tav stanno portando alla luce un malcostume che caratterizza a macchia di leopardo tutta la campagna di Chiari. Dopo diversi casi durante gli scavi per l'autostrada Brebemi, nei giorni scorsi è toccato a Cepav (concessionaria dei lavori per la Tav) riportare alla luce le pessime abitudini di chi ha trasformato negli anni Ottanta un terreno in una discarica. Siamo in via Manganina a Chiari, al confine con Castelcovati, paese che su quest'area scatenò negli anni '90 una battaglia contro una discarica per rifiuti speciali, poi diventata in parte discarica per inerti. In un terreno che confina con quest'area, sono stati trovati quintali di rifiuti urbani, vecchi di almeno vent'anni. Il ritrovamento è avvenuto durante le opere per la Tav finalizzate a scongiurare la presenza di ordigni bellici. «Si è scesi fino a sette metri - spiega l'assessore all'Ambiente Maurizio Mombelli - ed è stata scoperta tutta questa porcheria. I lavori sono stati sospesi, dopo la comunicazione al Comune da parte di Cepav: è stata isolata la zona ma non sono scattate operazioni di emergenza per i casi di rifiuti tossici, perché il materiale non pare pericoloso». Non «pare», ma per scongiurarlo il Comune, oltre a sobbarcarsi la bonifica, dovrà attendere il responso dell'Asl che entro qualche giorno si esprimerà sulla natura dei rifiuti. Il quadro è chiaro, per molti residenti con qualche anno sulle spalle: «Quella era la discarica di Chiari - taglia corto un residente -. Lì ci buttavano di tutto, perché era un terreno abbandonato: i risultati saltano fuori ora». Discariche che anche trent'anni fa mai avrebbero potuto essere create in modo così selvaggio: c'era già un quadro rigorosissimo per lo smaltimento. Sul posto ha svolto un sopralluogo anche la Polizia locale che da un paio d'anni sorvola con il suo velivolo l'intero territorio, trovando tonnellate di rifiuti in varie discariche abusive. MA.MA.

Nessun commento:

Posta un commento

Per evitare SPAM o la condivisione di contenuti inappropriati ogni commento verrà visionato da un moderatore prima della pubblicazione.