Mappa delle allerte in provincia di Brescia.

Clicca sulla mappa e scopri quali sono le allerte in provincia di Brescia e
dintorni, dove sono presenti i beni confiscati, dove c'è stato smaltimento illecito di rifiuti o un rogo doloso. Tutti gli eventi sono tracciati e tenuti aggiornati dallo staff della rete.

01/05/13

"Ti brucio l'auto": preso l'estortore

Da brescia.corriere.it:

«Ti brucio l'auto»: preso estorsore La vittima un artigiano di 43 anni di Capo di Ponte
Si è conclusa nella mattinata di domenica 28 aprile 2013 l’azione estorsiva posta in essere da un giovane marocchino residente a Braone, Y.E., di anni 22, con qualche precedente per reati contro il patrimonio, tratto in arresto dai Carabinieri di Capo di Ponte. La vittima, un artigiano di 43 anni di Capo di Ponte, aveva conosciuto lo straniero oltre un anno fa. Con il passare del tempo, il marocchino, esternando varie scuse, cominciava a chiedere denaro alla vittima che inizialmente non acconsentiva sino a che le richieste diventarono pesanti, con minacce di bastonate e di incendio dell’auto.
E così, dietro tali minacce, una richiesta di 300 Euro veniva soddisfatta a gennaio, poi ancora altri 300 Euro a febbraio ed Euro 400 consegnati a marzo. La vittima, preoccupata, non aveva più intenzione di pagare il giovane delinquente, pertanto si rivolgeva alla Stazione Carabinieri di Capo di Ponte dove raccontava quanto accadutogli, preavvisando un ulteriore pagamento di 500 Euro nella giornata di domenica 28 aprile 2013. L’incontro tra l’estorsore e la vittima avveniva verso le 10,00 di tale giorno in Ceto, nel parcheggio lungo la via Nazionale dove, ben nascosti, vi erano anche i Carabinieri. Al giovane extracomunitario non venivano lasciate vie di fuga. Una volta afferrata la busta contenente solo 200 Euro e non 500 come aveva richiesto, indispettito cercava di allontanarsi a bordo della propria auto, venendo bloccato immediatamente dai militari che lo traevano in arresto. Il denaro recuperato veniva poi restituito al denunciante. In attesa del processo, l’arrestato è stato associato presso il carcere di Brescia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Redazione Online

Nessun commento:

Posta un commento

Per evitare SPAM o la condivisione di contenuti inappropriati ogni commento verrà visionato da un moderatore prima della pubblicazione.