Mappa delle allerte in provincia di Brescia.

Clicca sulla mappa e scopri quali sono le allerte in provincia di Brescia e
dintorni, dove sono presenti i beni confiscati, dove c'è stato smaltimento illecito di rifiuti o un rogo doloso. Tutti gli eventi sono tracciati e tenuti aggiornati dallo staff della rete.

26/07/12

Controlli dell'antimafia sui cantieri Tav a Travagliato

Ne parla il Corriere della Sera:
La Direzione investigativa antimafia di Milano (la Dia) insieme a Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza di Brescia sta effettuando da questa mattina all'alba controlli preventivi sul cantiere dell'Alta Velocità di Travagliato (Tav) che ha aperto poco prima dell'estate. Il blitz fa parte di una più vasta operazione tesa a verificare possibili infiltrazioni mafiose nell'intricata matassa di appalti e sub-appalti relativi alle grandi opere strategiche. Anche a Travagliato, campo base per la realizzazione dell'alta velocità Treviglio-Brescia, il consorzio Cepav Due ha subappaltato diverse opere di cantierizzazione. Oggetto dell'ispezione degli inquirenti.

Pietro Gorlani
Aggiornamento da Bresciaoggi.it:
«I controlli - spiega la Dia - hanno avuto lo scopo di verificare il rispetto delle norme e degli accordi finalizzati a scongiurare possibili infiltrazioni mafiose tra le imprese incaricate dei lavori. Nessun particolare allarme, pertanto, ma solo una mirata ed incisiva attività di prevenzione, diretta a verificare l’eventuale presenza di ditte in odore di mafia». 
Gli accertamenti, rende noto la Dia, sono stati eseguiti su un’area molto estesa, compresa tra i comuni di Travagliato e Palazzolo ed hanno comportato l’impiego di 50 appartenenti alle forze dell’ordine. 
  Sono stati complessivamente sottoposti a controllo circa 300 tra tecnici ed operai riconducibili a 50 tra imprese
appaltatrici e fornitori. La notevole mole di dati raccolti
sarà oggetto di ulteriori riscontri ed approfondimenti. 
«Da tempo - osserva la Direzione investigativa antimafia - il territorio bresciano è oggetto di particolare attenzione da parte della prefettura, della Dia e delle forze dell’ordine. Negli ultimi due anni sono stati infatti eseguiti altri otto accessi presso importanti cantieri che hanno fornito utili indicazioni circa la partecipazione ad appalti pubblici di imprese sospettate di collusioni con la criminalità organizzata».In particolare, a seguito di informative della Dia e delle altre forze di polizia, la Prefettura bresciana ha emesso 12 provvedimenti interdittivi a carico di altrettante imprese.

Nessun commento:

Posta un commento

Per evitare SPAM o la condivisione di contenuti inappropriati ogni commento verrà visionato da un moderatore prima della pubblicazione.