Mappa delle allerte in provincia di Brescia.

Clicca sulla mappa e scopri quali sono le allerte in provincia di Brescia e
dintorni, dove sono presenti i beni confiscati, dove c'è stato smaltimento illecito di rifiuti o un rogo doloso. Tutti gli eventi sono tracciati e tenuti aggiornati dallo staff della rete.

21/02/12

Buffalora, scoperta una discarica abusiva di rifiuti. Tra i rottami anche lastre di amianto

Da bsnews.it:

di Elisabetta Bentivoglio - Non bastassero la tangenziale, l’autostrada, le acciaierie, la discariche d’amianto, la presenza di campi radioattivi e la puzza di bitume, ora a Buffalora è stata scoperta anche una discarica abusiva di rifiuti, amianto compreso. Un ammasso di pneumatici, elettrodomestici arrugginiti, pezzi di carrozzeria, scatolame vario e lastre che contengono eternit e amianto lasciate marcire all’aria aperta, in via San Benedetto, in aperta campagna, lontano dagli occhi di chi ogni giorno combatte contro l’inquinamento. A denunciare il ritrovamento un gruppo di cittadini residenti nel quartiere, preoccupati dalla presenza di amianto tra i rottami che, invece, dovrebbe essere stoccato e smaltito secondo i termini imposti dalla legge. L’area in cui è stata rinvenuta la discarica abusiva si trova ai margini del quartiere, un luogo ideale per chi vuole smaltire i propri rifiuti in modo illegale e crede di poterlo fare senza essere notato. Beh, qualcuno ora l’ha notato e ha già avvertito anche gli uomini della Polizia Locale e gli uffici della Provincia, nella speranza che la zona venga ripulita, i materiali pericolosi vengano smaltiti in modo corretto, il restante sia ricollocato nelle apposite discariche e l’area venga periodicamente sorvegliata per evitare che i “furbi” tornino a generare sporcizia, degrado ed inquinamento. Del resto, dopo le recenti relazioni dell’Asl sulla presenza di inquinanti di origine metallica e pcb negli ortaggi di San polo e Buffalora e sulla grave incidenza di malattie respiratorie tra i bambini che abitano il quartiere, i residenti del sud-est bresciano hanno già più di un motivo per preoccuparsi e svariate criticità ambientali con cui convivere. La speranza dei residenti è che le istituzioni, ognuna secondo la propria competenza, intervengano al più presto per arginare l’emergenza ambientale di cui soffre il quartiere.

Nessun commento:

Posta un commento

Per evitare SPAM o la condivisione di contenuti inappropriati ogni commento verrà visionato da un moderatore prima della pubblicazione.